Giovedì, 19 Gennaio 2017
Le 10 cose da vedere sul lago d'Iseo in tutte le stagioni


Natura, sport, arte, cultura, eventi, shopping, buona cucina e ottimi vini: il lago d'Iseo è tutto questo e ancora di più. Per aiutarvi a scoprire questo piccolo gioiello incastonato tra le prealpi orobiche, a metà strada tra Bergamo e Brescia, abbiamo deciso di proporvi una top ten di luoghi da visitare, per imparare a conoscere ed amare il nostro lago in tutte le stagioni.

 

1. Giro del Lago d'Iseo

veduta aerea del lago d'Iseo (foto by linoolmostudio.it)Partiamo da un piacevole itinerario lungo la litoranea che consente una prima conoscenza del lago d’Iseo. 67 km di emozioni e scorci mozzafiato da percorrere in bici, auto, moto o battello per scoprire tutti i borghi affacciati sul sebino con splendidi panorami tra natura e arte. Per l'itinerario in auto bastano poco meno di un paio d'ore, per la bici dalle 3 alle 4 ore, mentre nella stagione estiva è possibile assaporare il lago dal battello ma vi servirà mezza giornata.

 

2. Le Riserve Naturali

LA torbiere sconosciuto 33

Nonostante il lago d'iseo si estenda in una delle aree più popolose e produttive d'Italia, la natura ha ancora un ruolo predominante in questo territorio. Lungo del sponde del lago s'incontrano molte zone naturali e vi invitiamo a non perdere le tre riserve naturali:
Torbiere del Sebino - un piccolo paradiso naturalistico dove nidificano numerose specie di uccelli, da scoprire attraverso diversi percorsi circondati dalla tipica flora palustre e specchi d’acqua coperti di ninfee.
Piramidi di Zone - l’azione erosiva dell’acqua e quella protettiva di grandi massi di roccia hanno dato luogo ad alte colonne di terreno morenico conosciute come piramidi.
Valle del Freddo - situata ad un’altitudine tra i 350 e i 700 metri, presenta specie che normalmente si trovano tra i 1000 e 1500 m grazie all’emissione di aria gelida da alcune “buche del freddo”.

 

3.  Antica Strada Valeriana

LA anticavaleriana sbardolini 46

Sin dall'antichità, l’Antica Strada Valeriana rappresentava l'unico modo per raggiungere la Valcamonica via terra dal settore bresciano. Oggi è possibile ripercorrere il tratto tra Pilzone d'Iseo e Pisogne lungo le stesse rotte di merci, persone e pastori che guidavano gli armenti durante la transumanza, godendo di spettacolari paesaggi e una vista lago senza eguali.

 

4. Lovere, uno de "I Borghi più belli d'Italia"

LA loverepiazzaXIImartiri Olmo 26Lovere dal 2003 è annoverata nel prestigioso club de “I Borghi più belli d’Italia” per il suo notevole e ben conservato patrimonio artistico e architettonico. Fra i must-see della cittadina, definita “il luogo più romantico che abbia mai visto in vita mia” dalla scrittrice romantica inglese Lady Mary Wortley Montagu, vi sono la quattrocentesca Basilica di S. Maria in Valvendra, la ricca Galleria dell'Accademia Tadini con le opere Stele Tadini e Religione di Antonio Canova, l'imponente Torre Civica con il suggestivo percorso di risalita interna, il Santuario delle Sante loveresi Gerosa e Capitanio e il Porto Turistico, fra le più grandi e moderne strutture portuali sui laghi europei.

 

5. Monte Isola, l'isola lacustre abitata più grande d'Europa

 Monte Isola, l'isola lacustre abitata più grande d'EuropaMonte Isola, la montagna su un’isola, è uno de “I borghi più belli d’Italia” e l’isola lacustre abitata più grande d’Europa. Lungo le pendici e in riva al lago sono dislocati 11 centri abitati, pittoreschi e dal sapore antico, dove sono ben custodite arti e mestieri di un tempo. Raggiungendo la cima dell'isola, all'altezza del Santuario della Madonna della Ceriola, si può godere del panorama del lago a 360° e qui è d'obbligo scattare una foto da condividere sui social con l'hashtag #visitlakeiseo.

 

 

6. Orridi di Riva di Solto e Castro

LA orridi 51Sulla strada costiera del lago d’Iseo, a metà strada tra i caratteristici borghi di Riva di Solto e Castro, si ha lo spettacolo suggestivo degli orridi, imponenti rocce disposte a lastroni verticali a picco sull’acqua. In particolar modo l’orrido del Bogn in località Zorzino di Riva di Solto appare di una bellezza mozzafiato, con l’insenatura, le rocce a strapiombo e il lago cristallino, azzurro, che bagna la piccola spiaggia di sassi.

 

7. Sarnico e la Pinacoteca "Gianni Bellini"

LA sarnicopinacoteca FotoSanMarco 16

Tra la fine del lago d’Iseo e l’inizio della Valcalepio è situata la cittadina di Sarnico. Le ariose piazze, il lungolago, i negozi e le bellezze artistiche e naturalistiche circostanti, ne fanno un piacevole luogo di soggiorno. Nel cuore del centro storico è situata la Pinacoteca “Gianni Bellini”, uno stabile del XV sec. che ospita più di 150 opere donate alla collettività da Don Gianni Bellini. Ma Sarnico è nota anche per i Cantieri Nautici Riva e per le sue Ville in stile Liberty ad opera dell'architetto Sommaruga.

 

8. I borghi antichi di Iseo e Pisogne

LA pisognecentrostorico olmo 21

Iseo, cittadina sviluppata in riva al lago, conserva ancora oggi la conformazione dell’antico borgo medievale in cui spiccano Castello Oldofredi, la Pieve di Sant’Andrea e la centralissima Piazza Garibaldi. A pochi chilometri di distanza sorge Pisogne. La cittadina caratterizzata da un centro storico che si sviluppa attorno a Piazza Corna Pellegrini ospita la Chiesa di Santa Maria in Silvis e la Chiesa di santa Maria della Neve con affreschi del Romanino.

 

9. Romanico nel basso Sebino

LA tavernolaromanino foresti 20

Le colline che si affacciano sul Lago d’Iseo nascondono numerosi gioielli del Romanico: dalla Chiesa di San Michelone e San Pietro a Tavernola Bergamasca passando per il complesso di Sant’Alessandro in Canzanica di Adrara San Martino, alla Chiesa di San Giorgio in Credaro che ospita anche affreschi del Lotto.

 

10. Le Terme della Villa Romana di Predore

LA predoretermeromane Comune 13

Predore, piccolo borgo adagiato sulle rive del lago d'Iseo, ha nascosto per millecinquecento anni le rovine di un complesso termale del II-III secolo d.C. che, in epoca romana, doveva essere smagliante, ricco di mosaici e rappresentativo di una tecnica specializzata e poi perduta. Oggetto di un recente ed accurato restauro sono ora visitabili tutti i fine settimana.

 

E con le terme della Villa Romana si chiude la top ten che abbiamo pensato per voi, grazie alle nostre esperienze personali e ai consigli di chi ha visitato il lago.
Ora non vi resta che scoprirlo di persona e se vi va aspettiamo i vostri suggerimenti e consigli. Buon divertimento!

Progettato da Linoolmostudio - Blog curato da IGSpecialist

Questo sito utilizza i cookie, navigando nel sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.